Camillo

CAMILLO, un piccolo riccio, è arrivato al centro a metà gennaio del 2016. Il poveretto era in condizioni misere, pesava soltanto 250 gr., era gravemente mutilato ad un arto anteriore, l'osso usciva dalla carne. Di giorno si nascondeva sotto una catasta di legno, al freddo, senza un nido e di giorno probabilmente si trascinava a fatica nel giardino di una casa vicino alla disperata ricerca di cibo, senza trovarne però: i gatti si mangiavano tutto prima del suo arrivo... Una ciotola vuota con il profumo di crocchette... Fortunatamente una signora si è accorta in tempo di lui, lo ha raccolto e portato subito al centro. Non avrebbe sopportato un'altra fredda notte in quelle condizioni... Lo abbiamo sistemato al caldo sopra un materassino riscaldato. Ha ricevuto due flebo reidratanti con glucosio, un antibiotico ed un antidolorifico. Gli sono stati messi tre tipi di pappa buona a sua disposizione. Ha iniziato a mangiare e recuperare da uno stato di grande debolezza e denutrizione, quindi abbiamo deciso di non attendere oltre e dopo pochi giorni CAMILLO è stato operato asportando il moncone infetto per consentirne la guarigione. Dopo due giorni dall'operazione CAMILLO era ancora in pena... Il moncone amputato continuava ad essere gonfio e gli faceva parecchio male malgrado antibiotici ed antidolorifici; per fortuna ha sempre continuato a mangiare, dormire e a prendere peso. Ad oggi il nostro caro amichetto CAMILLO sta meglio; la ferita dell'arto amputato sta guarendo. Il piccoletto mangia tanto ed è passato da 300gr a 600gr in due settimane. Ora è sotto trattamento sverminante per liberarlo da Crenosoma, un parassita polmonare molto frequente nei ricci e che causa polmoniti gravi. E' un amore! Speriamo che piano piano migliori. Fa una tenerezza infinita…